24 settembre 2014

509/213- sonetto 363/205in dialetto

A rotonda de Bartezzaghi

Mejo dei semafori, na rotonda
(a volte anca dove che manca a ratio
e ris-cia de far pagar pezo dazio)
consente a tuti de butarse a fionda
 
in mezo ai paritrafico de ronda...
Ma a p bea, quasi na captatio,
la  quea dopia intel superspazio
davanti a Tana1, a finir dae Ramonda2:

par capir come che a dmoea3 funziona
bisogna essar un fiantin dei maghi;
lha disegnada, morosa curvona,

el geometra che no tira spaghi:
el par el rond4 bae co a pitona,
el capolavoro de Bartezzaghi5.

1 - La Tana del Luppolo una birreria che si affaccia sulla prima rotonda.
2 - Il negozio delle Sorelle Ramonda si incontra poco dopo l'uscita dalla rotonda a fagiolo, in direzione nord.
3 - dmoea = gemella: si tratta di una rotonda doppia, vedi foto.
4 - rond: un ballo, oltre che una rotonda.
5 - Bartezzaghi un celebre enigmista ( una famiglia di enigmisti, a dire il vero).

TUTTE LE POESIE LA CITTA' DELLE BAVE