31 dicembre 2006

All'anagrafe

’A fameja dei minotauri1 matti
conta a San Donà un che fa Semin
de cognome e de nome, pensa, Attila...
Me imagine ’a faccia del scribachin

al momento de registrar ’i atti
a l’anagrafe quando el contadin
che no ’l vol comprenda rason dei fatti 
pronuncia fiero el nome del putìn.

Magari l’addetto ’l é un de ciesa, 
che soffre a scriva el nome de un gret 
barbaro e allor de suo el contrappesa:

dato che ’l varà un destin da porét 
lo segna co do elle2, senza offesa
che’l ghe saràe comunque ’ndat stret...

Note
1: Marco Paolini ha definito “Minotauri” quei disgraziati
che hanno un nome straniero o mitologico e un cognome tipicamente veneto
2: Attilla anziché Attila

TUTTE LE POESIE POESIE CITTA' DEE BAVE